queste settimane ho partorito qualcos'altro,e ne inserisco qua sotto al video , un piccolo estratto;
mentre qua c'è la presentazione ufficiale al racconto intero che troverete interamente sul blog

https://www.youtube.com/watch?v=WmcA0QB7XRk



"Era arrivato da poco al centro un nuovo dottore,fresco di laurea ad Harvard,specializzato in biologia molecolare , pieno di entusiasmo e brillanti idee.
Il classico ricercatore da laboratorio,mente acuta,fisico scarno,occhialoni spessi ed aria da imbranato che ben camuffa le potenzialità di un QI di 189.
Fu inserito nello staff del dottor Franz Dixon,che si era occupato delle cavie per il nuovo esperimento e gli fu affidato il monitoraggio di Carmen.
Nolan Miller ,così si chiamava il nuovo dottore,si appassionò subito alle ricerche svolte al centro e studiò dei sistemi innovativi per migliorare la riflessologia delle cavie al fine di renderle più reattive:
fece preparare un piccolo cubo in vetro infrangibile di 3 metri per lato e fece inserire sul pavimento dello stesso , dei piccoli spilli di circa 2 cm di lunghezza , che in base alla sollecitazione del peso espresso sulla superficie,spuntavano all'interno del cubo punzecchiando la superficie che premeva contro la stessa
- ma le cavie potrebbero farsi male e...
- Non pensi, dottor Dixon... innanzittutto la lunghezza dello spillo che fuoriesce è di circa 2-3 millimetri,ed inoltre,i riflessi delle cavie dovrebbero permettere loro di spostarsi agilmente evitando le punture non appena sentono il contatto con la pianta dei piedi
- si,ma non appena poggeranno i piedi su un altro punto,nuovi spilli verranno a pungerli...
- embè...? devono appunto saltare ed evitarli... è un esercizio di riflessologia,appunto,in linea con i precedenti esperimenti...
Il professor Dixon lo guardò un attimo perplesso,ma dovette riconoscere che questo nuovo ricercatore aveva avuto un'idea veramente innovativa...
- e va bene... mi hai convinto : possiamo testarla... e decideremmo se adottare questa tecnologia in base alle risposte dei soggetti.
La mattina Carmen si svegliò e terminata la colazione,l'avvertirono che oggi avrebbero eseguito dei nuovi test di riflessologia e coordinazione:
fu introdotta dentro al cubo in vetro e chiusero la stretta porta in vetro onde non potesse uscire fin quando l'esperimento non fosse terminato , e vedendosi chiusa all'interno di quella scatola trasparente,mentre osservava i dottori che all'esterno armeggiavano con la strumentazione,ebbe per la prima volta l'impressione di somigliare a quei topi che mettono dentro le casse in vetro dove fuori alcuni dottori ne studiano i comportamenti,esaminandoli come appunto “cavie”.
Era la prima volta che si vedeva come tale : le comodità offertegli,la gentilezza del personale e una nuova relazione che da un pò aveva intrapreso,non le avevano mai fatto sentire la realtà di questa sua condizione... “brrr mamma mia... mi sembra di essere un criceto in attesa che mi lancino la carota... non vedo l'ora di terminare questi esperimenti per uscire finalmente di qui...”
- Signorina Zurita... - la voce la fece ritornare alla realtà – oggi la sottoporremmo ad un nuovo esperimento mirato sulla riflessologia plantare... si tenga pronta per ogni evenienza: sollevi la mano destra e la poggi sul vetro,quando è pronta per cominciare.
Carmen fece uno sguardo d'assenso verso i camici bianchi e poggiò la mano sul vetro.
Il dottor Miller premette un pulsante,entusiasta per il fatto che la sua invenzione veniva testata celermente sui soggetti da esaminare...
Carmen rimase un istante come assorta nel vuoto,quando poi,improvvisamente,la si vide saltare da una parte all'altra della scatola come fosse una scimmia che di ramo in ramo fugge da un predatore
- ahi ahi... ahiiiii aaahhhh pizzicano … ahiaaa... ma che diavolo...?
- proceda Carmen... proceda... è appunto un esperimento sulla prontezza di riflessi...
- si...ma..ahiaaa... pizzicano troppo... sono velocissimi... ahia... aaahi...
i dottori notarono che in effetti un cubo di 3 metri per lato,forse era troppo stretto per tenerci stipata dentro una creatura umana perennemente sollecitata in quella maniera,ma Nolan fece invece notare che era il set up migliore:
- dobbiamo monitorare i tempi di reazione e la riflessologia,non la loro velocità sui 100 metri piani...la scatola in vetro riesce a calcolare esattamente,apprezzando il millesimo di secondo sulla sua reazione , su ogni scatto che la nostra cavia esegue...guardate voi stessi.
Nolan fece illuminare un display e fece notare alcuni dati :
in 7 minuti e 23 secondi , il momento esatto dal momento in cui avevano cominciato l'esperimento,Carmen aveva eseguito 390 microsaltelli, posando i piedi alternativamente , per trovare un ritmo...
- la nostra cavia è furba hahah
- beh... in effetti,il nostro programma di sviluppo prevede anche un miglioramento delle facoltà cognitive cerebrali,oltre a quelle fisiche...
- ma ora ci penso io hahaha
Nolan premette un altro tasto ed improvvisamente Carmen si fermò...poi,riprese a saltare... ma scompostamente,e senza un ritmo preciso...
- ahi... ahiaaaa...dannaz... ahi...ma che... aaaaahia...fermatevi...che gioco è questo ?
- Signorina Zurita...Non mi risulta il nostro accordo preveda che lei ci dia indicazioni sulle modalità del trattamento da tenere...- fece piccato il dottor Dixon, alchè Carmen capì che era meglio stesse zitta.
- ma cosa hai fatto? - Chiese Dixon a Nolan
- semplice : ho creato un intervallo tra la pressione della cavia sul manto,e la risposta degli aghi... praticamente arrivano a momenti intervallati irregolari , impossibili da prevedere e con tempi completamente random... non pungeranno con la precedente frequenza,ma sono diventati impossibili da evitare...
- interessante... vieni: voglio osservare il suo ritmo cardiaco ed il referto encefalografico
I dottori entrarono in una piccola sala,dove da altri display rilevavano altri parametri e dopo un'ora di test,avevano in mano qualche dato per fare una prima stima:
il battito cardiaco era moderato , come se la cavia stesse eseguendo una qualsiasi attività aerobica , ma il suo stato d'animo era parecchio infastidito,e l'encefalogramma ne rivelava intense attività.
Carmen , dal canto suo ,saltava come un grillo , da una parete all'altra del cubo, per nulla divertita da questo nuovo esperimento - “Dannati cretini … ma non potevano continuare con gli esercizi della settimana scorsa? Ahiaaaaa”
- vieni Nolan... andiamo un attimo a prenderci un caffè,nel frattempo che la cavia esegue il suo esercizio... tra un'ora leggeremmo il nuovo referto...!
A fine mattinata,quando i dottori interruppero l'esperimento,Carmen era esausta e piuttosto irritata e lo espresse apertamente :
- ...che esperimento di merda...

- suvvia... non ci crederà,ma stamane abbiamo ricavato nuove importanti informazioni sul suo stato di salute che senza quell'esperimento,non avremo mai potuto conoscere...-fece il nuovo dottore.
- fanculo,stronzi...- sbottò Carmen,infilandosi nei suoi alloggi,andando a pranzo
- alle 15.30 in sala per la seduta pomeridiana...- gridò Nixon all'indirizzo di Carmen...
Nolan guardò il dottore piuttosto perplesso : - ...che caratterino... perchè alle 15,30? non credo che per pranzare ci impieghi 3 ore...
- vabbè... vorrai farla digerire,poveraccia …
Nolan fu sempre più allibito : ma come ? Non siete riusciti a liofilizzare il suo cibo ?
- mah... più che altro,ci sembrava inutile... e quindi nessuno si è messo a lavorarci sopra.
- ma dottore... non vi rendete conto della perdita di tempo ? Col cibo liofilizzato , i principi nutritivi vengono assorbiti subito e si possono assumere in qualsiasi frangente,senza dover interrompere l'attività svolta.
- più che altro,essendo che le stiamo sempre integrando nuove proteine e farmaci non ritenevamo fosse il caso di...
- ok... ci penso io... datemi la cartella della dieta di tutti i soggetti che fanno parte dell'esperimento...
Nei giorni successivi Nolan si mise a lavorare assieme al dietologo sull'alimentazione e dopo 2 settimane,tutti i soggetti facenti parte dell'esperimento RW735AZ avevano la loro bomboletta quotidiana : come fosse una qualsiasi bomboletta spray,il cibo era inserito all'interno,e poteva essere comodamente spruzzato in bocca come si stesse bevendo un succo di frutta .
Molte cavie furono contente di quest'innovazione in quanto non amavano cucinare,ed inoltre il dottor Nolan aveva inserito una sostanza neutra al fine di dare un sapore gradevole alla sostanza , risultando quindi apprezzato da tutti.
Solo Carmen non fu tanto contenta della trovata,in quanto , essendo amante della cucina,sfruttava quei momenti per staccare dalle sue incombenze nei confronti del centro.
Purtroppo dovette però piegarsi al consenso della maggioranza,e quindi alla decisione dello staff interno di adottare quella soluzione in maniera permanente: riuscì però ad ottenere di farsi portare ugualmente del cibo sfuso quando nei momenti liberi,riceveva degli ospiti...
- “come posso presentarmi davanti al mio Alan,con una bomboletta spray in mano per una cenetta romantica...?”

Nelle settimane successive gli esperimenti sulla riflessologia plantare incrementarono e nonostante le proteste di Carmen,la costrinsero a mangiare dentro la scatola in vetro durante 10 minuti di pausa e riprendere subito dopo...
oramai,quasi 3 giorni alla settimana,erano dedicati a quella specie di tortura.
Carmen era sempre più irascibile."

qualora foste incuriositi

https://rywsdungeon.blogspot.com/2019/05/area-51.html